Jump to content

Recommended Posts

colpa-delle-stelle-shailene-woodley.jpg

 

Titolo originale     The Fault in Our Stars
Paese di produzione     Stati Uniti
Anno     2014
Durata     125 min
Genere     drammatico, romantico
Regia     Josh Boone
Casa di produzione     Temple Hill Entertainment
Distribuzione (Italia)     20th Century Fox

 

Colpa delle stelle (The Fault in Our Stars) è un film del 2014 diretto da Josh Boone, tratto dall'omonimo romanzo di John Green e da una storia vera.

Il film ha per protagonisti Shailene Woodley e Ansel Elgort.

 

Trama


La giovane Hazel Grace Lancaster (Shailene Woodley) è sopravvissuta ad un cancro ai polmoni grazie all'assunzione di un farmaco sperimentale. La madre, credendola affetta da depressione la obbliga a frequentare un gruppo di supporto per sopravvissuti al cancro. Grazie ad un altro membro del gruppo, Isaac (Nat Wolff) incontra Augustus "Gus" Waters (Ansel Elgort) , un ex giocatore di basket a cui è stata amputata una gamba. I due ragazzi iniziano ad intrecciare una tenera amicizia, dove Hazel rivela ad Augustus che le piacerebbe incontrare Peter Van Houten, l'autore del suo libro preferito, Un'Afflizione Imperiale. Gus si ingegna più che può per esaudire Il desiderio di Hazel: scopre la mail dell'assistente personale dell'autore, Lidewij Vliegenthart, chiedendole di inoltrare le sue E-Mail a Van Houten. Comincia così ad averci una fitta corrispondenza fino ad offrire alla ragazza il suo "desiderio" inutilizzato presso la Fondazione Dei Geni (un'organizzazione di beneficenza che esaudisce i desideri delle persone malate terminali, versione fittizia di Make a Wish Foundation), per volare ad Amsterdam ed incontrare Van Houten. Tutto sembra filare per il meglio fino a quando Hazel viene ricoverata d'urgenza durante la notte. Convalescente, viene persuasa dai medici a rinunciare al viaggio e comincia ad allontanare Gus, dicendogli che la sua morte avrebbe ferito molte persone tra cui lui stesso. I genitori di Hazel decidono tuttavia di permettere ai due ragazzi di viaggiare, così insieme alla madre di Hazel partono per Amsterdam; la prima sera ai due viene offerta la cena presso un romantico ristorante dallo stesso Van Houten, dove in mezzo a champagne e piatti prelibati Gus confessa di essere innamorato di lei.

Il giorno seguente Hazel e Gus vanno nell'appartamento dello scrittore dove vive nel caos più totale assistito da Lidewij (Lotte Verbeek). L'incontro si rivela al contrario delle aspettative dei due ragazzi: Peter Van Houten (Willem Dafoe) è un alcolizzato e sgarbato con i due, si rifiuta di rispondere alle domande dei ragazzi e addirittura commenta in maniera molto pungente la loro situazione di malati di cancro. I due se ne vanno delusi, ma vengono raggiunti da Lidewij che confessa loro di aver organizzato tutto il viaggio, nella speranza che l'incontro con i due avrebbe dato a Van Houten una valida ragione per tornare a scrivere. Per scusarsi i tre vanno in giro per la città, e nella casa di Anna Frank Hazel e Gus si scambiano il loro primo bacio. Tornati in albergo, non trovando la signora Lancaster, fanno l'amore per la prima volta. Prima di ripartire, il ragazzo le confessa durante una passeggiata che il cancro è tornato e si è diffuso in tutto il suo corpo.

Tornati a casa, i due cercano di fare del loro meglio per vivere una vita normale, aiutano Isaac (ormai cieco) a vendicarsi della sua ex-ragazza e si comportano come una normale coppia di fidanzati; ma le condizioni di Gus peggiorano ed Hazel è consapevole che la morte del ragazzo è vicina. In un giorno di lucidità, Gus organizza un pre-funerale e chiede ai suoi amici di fargli sentire il suo elogio funebre. Hazel, utilizzando una frase di Van Houten lo ringrazia del tempo passato insieme ed esprime tutto il suo amore per lui.

Ai funerali di Gus partecipa anche Van Houten. In quell'occasione confessa ad Hazel una cosa: anche sua figlia è morta di cancro all'età di otto anni e che lei gliela ricordava molto, soprattutto quando Hazel si era presentata nel suo appartamento vestita similmente ad Anna, la protagonista di Un'Afflizione Imperiale. L'uomo si scusa con lei per aver rovinato il viaggio ai due e le dice di avere una cosa per lei, ma Hazel lo caccia in malo modo e si chiude nel suo dolore insieme ad Isaac. Il ragazzo le rivela che Gus aveva avuto uno scambio di mail con l'autore, chiedendogli un favore: la ragazza torna in macchina e ritrova il foglio, datole da Van Houten il giorno del funerale, che contiene l'elogio funebre che lei aveva chiesto a Gus tanto tempo fa.

 

Trailer

 

Interpreti e personaggi

Shailene Woodley: Hazel Grace Lancaster
Ansel Elgort: Augustus "Gus" Waters
Nat Wolff: Isaac
Laura Dern: Frannie Lancaster
Sam Trammell: Michael Lancaster
Mike Birbiglia: Patrick
Willem Dafoe: Peter Van Houten
Lotte Verbeek: Lidewij Vliegenthart

 

Opinione personale

Veramente un bel film che trasmette con la giusta dose di contenuti problematiche gravi come quelle del cancro che colpisce persone molto giovani, unica cosa che ho notato è la noncuranza con cui il regista a idealizzato il tutto non tenendo conto delle difficili condizioni di oggi per la classe media nell'affrontare certe situazioni.. presentando quest'ultima in ottimo modo dal punto di vista sentimentale meno da uno + critico e reale, ma visto il target del film tutto alla fine rientra nella trama lasciando un buon messaggio sia a chi ne è coinvolto sia chi no..

Per chi se lo chiedesse non è un film drammatico impostato sulla tristezza ma piuttosto sulla sapiente miscelazione di accettare il proprio destino con il non abbandonarsi dentro la propria psiche coinvolta difatti il film non propone in maniera estrema il problema come dicevo sopra ma lo affronta + da un punto di vista emotivo e metaforico.


 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now

×