Jump to content

Mait

Ex Staffer DZF
  • Content Count

    212
  • Joined

  • Last visited


Reputation Activity

  1. Like
    Mait got a reaction from Noble4 in Convertitore di base   
    Descrizione:
    Questo convertitore permette di convertire qualsiasi numero intero compreso tra 0 e 2^63-1 (range espresso come decimale) da una qualsiasi base compresa tra 2 e 16 ad un'altra compresa nello stesso intervallo.
     
    Versione Android: 4.4 o versioni successive
    Prezzo: Gratis
    Dimensioni: 2,5M
    Screenshot:
     
     
     

     
    L'ho scritta, disegnata e pubblicata da solo. È gratuita e contiene un solo banner pubblicitario che compare solo una volta a sessione. Quindi non è invasivo. Non voglio neanche lucrare sul mio lavoro...chi mi conosce lo sa...ma vorrei almeno azzerare le spese che ho dovuto sostenere per la console da sviluppatore. 
    Google si fa pagare eh. 
    Ve ne sarei grato se la scaricaste, apriste e cliccaste cose a caso. Magari anche valutandola sul Play Store. Poi se non vi serve, disinstallatela pure, dato che capisco possa essere utile soltanto a qualche studente di informatica o qualche nerd.
    Grazie! 
  2. Like
    Mait got a reaction from Noble4 in Convertitore di base   
    Descrizione:
    Questo convertitore permette di convertire qualsiasi numero intero compreso tra 0 e 2^63-1 (range espresso come decimale) da una qualsiasi base compresa tra 2 e 16 ad un'altra compresa nello stesso intervallo.
     
    Versione Android: 4.4 o versioni successive
    Prezzo: Gratis
    Dimensioni: 2,5M
    Screenshot:
     
     
     

     
    L'ho scritta, disegnata e pubblicata da solo. È gratuita e contiene un solo banner pubblicitario che compare solo una volta a sessione. Quindi non è invasivo. Non voglio neanche lucrare sul mio lavoro...chi mi conosce lo sa...ma vorrei almeno azzerare le spese che ho dovuto sostenere per la console da sviluppatore. 
    Google si fa pagare eh. 
    Ve ne sarei grato se la scaricaste, apriste e cliccaste cose a caso. Magari anche valutandola sul Play Store. Poi se non vi serve, disinstallatela pure, dato che capisco possa essere utile soltanto a qualche studente di informatica o qualche nerd.
    Grazie! 
  3. Like
    Mait reacted to Cannavaro in Auguri di buon compleanno!!   
    Ma porc...no, non mi manchi assolutamente
  4. Like
    Mait reacted to steve³ in Auguri di buon compleanno!!   
    price, pls  
  5. Like
    Mait got a reaction from Scimitar in Ubuntu GNOME 14.10   
    Ubuntu GNOME 14.10
     

     
    Lingua: Multi (Italiano incluso)

    Licenza: Open Source

    Requisiti di sistema:
    Processore da 1GHz x86 o amd64;
    1GB di RAM;
    10GB di spazio su disco;
    Supporto fisico CD/DVD o pendrive USB;
    Accesso a Internet (per effettuare gli aggiornamenti direttamente durante l’installazione).

    Descrizione:
    Ubuntu Gnome è una derivata in grado di coniugare le qualità del sistema operativo di Canonical con l'ambiente desktop Gnome Shell.
    Gli sviluppatori del progetto Ubuntu GNOME hanno introdotto alcune piccole personalizzazioni riguardanti soprattutto l'installer, l'integrazione di font Ubuntu di default nella distribuzione oltre ad includere applicazioni come Firefox, Ubuntu Software Center ecc. Ubuntu GNOME 14.10 porta con se la nuova versione 3.12 di GNOME, aggiornamento che rende ancora più stabile e completo l'ambiente desktop del piedone.
     

     
    Con Ubuntu GNOME 14.10 debuttano inoltre due nuove applicazioni di default: Gnome Weather e Gnome Maps. La prima ci consente di poter aver informazioni meteo dettagliate sulle nostre località preferite, la seconda ci consente di accedere a mappe online direttamente da una semplice ed intuitiva interfaccia grafica. Gli sviluppatori hanno inoltre lavorato molto per risolvere diversi bug riscontrati in Ubuntu GNOME 14.04, ad esempio troviamo risolti alcuni problemi con Logical Volume Manager (LVM), errori nell'installazione ecc.
     

     
    Ubuntu GNOME 14.10 Utopic porta con se il nuovo Kernel Linux 3.16, driver open source e proprietari aggiornati, di default troviamo anche Gnome Tweak Tool utile applicazione per personalizzare Gnome Shell e gestire le varie estensioni. Tra le varie applicazioni di default troviamo anche Mozilla Firefox 33, LibreOffice 4.3.2, Rhythmbox 3.0.3, X.org 1.16.0 e Mesa 10.3.0.

    Home page

     
     
    Guida post installazione
    Abilitare i repository Partner di Canonical e aggiornare il sistema:
    Abilitare i repository Partener di Canonical permetterà di installare programmi come Skype.

    Avviare Ubuntu Software Center, quindi dalla barra dei menù selezionare Modifica -> Sorgenti software...
    Dalla scheda Altro software spuntare Partner di Canonical.
     
    Chiudere il tutto e aggiornare il sistema lanciando da terminale:
     
    sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade e confermare.

    Installare aggiornamenti:
    Gli sviluppatori di Ubuntu rilasciano quindi constanti aggiornamenti di sicurezza e mantenimento che possonno essere installati grazie al tool Aggiornamenti Software disponibile dal Menu, in alternativa basta avviare il terminale e digitare:
    sudo apt-get updatesudo apt-get upgrade Installare codec multimediali:
    Per installare i codec multimediali per riprodurre file audio e video in formato proprietario può essere utilizzato il tool ubuntu-restricted-extras il quale installerà anche font Microsoft, plugin Flash Player utili: avviare il terminale e digitare:
    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras p7zip Installare la lingua italiana:
    Per installare la lingua italiana (riferito a chi ha completato l'installazione del sistema operativo senza una connessione a internet, quindi che non ha scaricato gli aggiornamenti) lanciare da terminale:
    sudo apt-get install language-pack-it language-pack-gnome-it aspell-it myspell-it witalian Aggiungere il tasto riduci a icona (stile windows):
    Tramite dconf Editor, già presente nei software di sistema, è possibile aggungere il tasto riduci a icona in stile Windows.
    Per farlo, bisogna impostare la chiave org.gnome.shell.overrides.button-layout in:
    :minimize,maximize,close
  6. Like
    Mait got a reaction from LadyCross in Scrubs - Medici ai primi ferri   
    Serie stupenda...
    I monologhi di Cox fanno crepare. L'unica cosa che non smetterò mai di ripetere...FERMATEVI all'ottava stagione! Ha un finale fatto a finale... La nona è una palla...ha rovinato tutto: il tutto non si svolge più in ospedale, ma all'interno di una università. I protagonisti principali non saranno più gli stessi e, dopo aver visto la maturazione dei protagonisti, da tirocinanti a medici nelle 8 stagioni, a mio avviso non ha senso ripartire da zero...
    Se avessi dato un voto a questa serie tv, sarebbe stato 10, ma solo per via dell'ultima stagione, 7.
  7. Like
    Mait got a reaction from over_coder in Con quale linguaggio di programmazione inizare? C/C++ vs Python   
    Tra i due Python, senza dubbio. Poi per somiglianza apprenderesti java molto facilmente (ed è detto tutto). In aggiunta senza difficoltà arriveresti a comprendere anche php e javascipt.
    Conoscendo java ho preparato un esame su python in una settimana.
  8. Like
    Mait got a reaction from over_coder in Con quale linguaggio di programmazione inizare? C/C++ vs Python   
    Tra i due Python, senza dubbio. Poi per somiglianza apprenderesti java molto facilmente (ed è detto tutto). In aggiunta senza difficoltà arriveresti a comprendere anche php e javascipt.
    Conoscendo java ho preparato un esame su python in una settimana.
  9. Like
    Mait got a reaction from bommy in Java - Array   
    Ah ok, credevo fossi autodidatta. Se non si tratta di array, credo che convenga aprire un nuovo topic solo per ordine. xd
  10. Like
    Mait got a reaction from Adenina in Far valere tutto l'anno l'ora legale   
    Ma dai, una settimana o due e tornerai ad avvalorare la tua tesi.
  11. Like
    Mait got a reaction from bommy in Salve.   
    Mi avete incasinato il topic! Ho una certa reputazione, io.
  12. Like
    Mait got a reaction from bommy in Salve.   
    Solo il tuo Re, ora.
     
    Ciao.
     
    Ciao assembly.
     
    Orfy, in quale parte del mondo sei ora? Come va?
     
    Sono qui perché mi avevano promesso soldi. Grazie.
     
    Mi raccomando, cerca di trattenere di più la tua euforia. Omonimo #2.
     
    Ciao Kin, piacere di conoscerti.
     
    Hosa ridi? Ah bischero.
  13. Like
    Mait got a reaction from Adenina in Vota l'utente più tenero di NDZF!   
    Voto popotto perché mi fa la corte e gli rifilo sempre due di picche dato che non vuole capire che sono etero. Spero che si accontenti del voto.
  14. Like
    Mait got a reaction from Adenina in Java - Array   
    @_IronMaiden_
     
    Oddio mio. Lancia il pc dalla finestra.
     
    Dato che scrivi tutto nel main e mi hai detto che sei agli inizi, mi permetto di darti un consiglio. Poi fai te.
    Converrebbe creare un metodo, ovvero una funzione espressa in modo molto generale, che accetta dei parametri e che può essere richiamata ogni qual volta lo si desidera nel main. In quest'ultimo si inizializzano variabili di input e si esegue e ottiene l'output di tutto il programma.
    public class TempSett { public static void main(String[] args) { int[] sett={3,5,-6,3,-8,3,-9,3,3}; System.out.println(trovaMassimo(sett)); //qui viene richiamato il metodo trovaMassimo(...) a cui viene passato l'array di interi sett } static int trovaMassimo(int[] a) { //creazione metodo: int perché deve restituire una variabile intera; //int[] perché come parametro accetta un array di interi //a perché all'interno del metodo il parametro passato verrà formalmente indicato così int temp=a[0]; for(int i=1; i<a.length; i++) { if(a[i]>temp) { temp=a[i]; } } return temp; //il metodo restituisce un intero del valore di temp }} @Adenina:
     
    1: Sì, è buona norma esprimere il tutto formalmente, come ho appena fatto qui sopra in questo post, ovvero come hai specificato te nell'esempio. Però tenendo presente alcune accortezze (int i=0; i<sett.length; i++) oppure (int i=0; i<=sett.length-1; i++). Con length è possibile sapere quanti elemente contiene. Iron dato che sapeva la lunghezza dell'array, ha scitto 8 direttamente, anche se funziona, non è corretto. Visto che ha utilizzato l'input da tastiera utilizzando la classe Scanner, avrebbe dovuto fare un input che rispecchiasse una domanda all'utente del tipo "Quante temperature vuoi inserire?", così da memorizzare tale valore in una variabile e utilizzarla all'interno del programma per creare l'array, quindi come lunghezza di quest'ultimo.
     
    2: Se vuoi scorrere totalmente un array, sì. Perché, almeno in java, gli array hanno questa convenzione. Se invece ti riferisci ai cicli for in generale, no, puoi inizializzarlo e terminarlo come necessiti.
    Per la cronoca, c'è un ciclo for, chiamato for each, che scorre tutto l'array senza specificare l'inizio e la fine.
     
    3: Credo che tu volessi dire "...un for di questo tipo...".
    L'indice parte da 1, saltando la prima posizione, ovvero quella indicizzata 0.
     
    Spero di essere stato chiaro. Sto scrivendo da una mezz'ora e ho avuto delle interruzioni. :P
  15. Like
    Mait got a reaction from Adenina in Java - Array   
    @_IronMaiden_
     
    Oddio mio. Lancia il pc dalla finestra.
     
    Dato che scrivi tutto nel main e mi hai detto che sei agli inizi, mi permetto di darti un consiglio. Poi fai te.
    Converrebbe creare un metodo, ovvero una funzione espressa in modo molto generale, che accetta dei parametri e che può essere richiamata ogni qual volta lo si desidera nel main. In quest'ultimo si inizializzano variabili di input e si esegue e ottiene l'output di tutto il programma.
    public class TempSett { public static void main(String[] args) { int[] sett={3,5,-6,3,-8,3,-9,3,3}; System.out.println(trovaMassimo(sett)); //qui viene richiamato il metodo trovaMassimo(...) a cui viene passato l'array di interi sett } static int trovaMassimo(int[] a) { //creazione metodo: int perché deve restituire una variabile intera; //int[] perché come parametro accetta un array di interi //a perché all'interno del metodo il parametro passato verrà formalmente indicato così int temp=a[0]; for(int i=1; i<a.length; i++) { if(a[i]>temp) { temp=a[i]; } } return temp; //il metodo restituisce un intero del valore di temp }} @Adenina:
     
    1: Sì, è buona norma esprimere il tutto formalmente, come ho appena fatto qui sopra in questo post, ovvero come hai specificato te nell'esempio. Però tenendo presente alcune accortezze (int i=0; i<sett.length; i++) oppure (int i=0; i<=sett.length-1; i++). Con length è possibile sapere quanti elemente contiene. Iron dato che sapeva la lunghezza dell'array, ha scitto 8 direttamente, anche se funziona, non è corretto. Visto che ha utilizzato l'input da tastiera utilizzando la classe Scanner, avrebbe dovuto fare un input che rispecchiasse una domanda all'utente del tipo "Quante temperature vuoi inserire?", così da memorizzare tale valore in una variabile e utilizzarla all'interno del programma per creare l'array, quindi come lunghezza di quest'ultimo.
     
    2: Se vuoi scorrere totalmente un array, sì. Perché, almeno in java, gli array hanno questa convenzione. Se invece ti riferisci ai cicli for in generale, no, puoi inizializzarlo e terminarlo come necessiti.
    Per la cronoca, c'è un ciclo for, chiamato for each, che scorre tutto l'array senza specificare l'inizio e la fine.
     
    3: Credo che tu volessi dire "...un for di questo tipo...".
    L'indice parte da 1, saltando la prima posizione, ovvero quella indicizzata 0.
     
    Spero di essere stato chiaro. Sto scrivendo da una mezz'ora e ho avuto delle interruzioni. :P
  16. Like
    Mait got a reaction from Adenina in Vota l'utente più tenero di NDZF!   
    Voto popotto perché mi fa la corte e gli rifilo sempre due di picche dato che non vuole capire che sono etero. Spero che si accontenti del voto.
  17. Like
    Mait got a reaction from Adenina in Vota l'utente più tenero di NDZF!   
    Voto popotto perché mi fa la corte e gli rifilo sempre due di picche dato che non vuole capire che sono etero. Spero che si accontenti del voto.
  18. Like
    Mait got a reaction from Scimitar in Ubuntu GNOME 14.10   
    Ubuntu GNOME 14.10
     

     
    Lingua: Multi (Italiano incluso)

    Licenza: Open Source

    Requisiti di sistema:
    Processore da 1GHz x86 o amd64;
    1GB di RAM;
    10GB di spazio su disco;
    Supporto fisico CD/DVD o pendrive USB;
    Accesso a Internet (per effettuare gli aggiornamenti direttamente durante l’installazione).

    Descrizione:
    Ubuntu Gnome è una derivata in grado di coniugare le qualità del sistema operativo di Canonical con l'ambiente desktop Gnome Shell.
    Gli sviluppatori del progetto Ubuntu GNOME hanno introdotto alcune piccole personalizzazioni riguardanti soprattutto l'installer, l'integrazione di font Ubuntu di default nella distribuzione oltre ad includere applicazioni come Firefox, Ubuntu Software Center ecc. Ubuntu GNOME 14.10 porta con se la nuova versione 3.12 di GNOME, aggiornamento che rende ancora più stabile e completo l'ambiente desktop del piedone.
     

     
    Con Ubuntu GNOME 14.10 debuttano inoltre due nuove applicazioni di default: Gnome Weather e Gnome Maps. La prima ci consente di poter aver informazioni meteo dettagliate sulle nostre località preferite, la seconda ci consente di accedere a mappe online direttamente da una semplice ed intuitiva interfaccia grafica. Gli sviluppatori hanno inoltre lavorato molto per risolvere diversi bug riscontrati in Ubuntu GNOME 14.04, ad esempio troviamo risolti alcuni problemi con Logical Volume Manager (LVM), errori nell'installazione ecc.
     

     
    Ubuntu GNOME 14.10 Utopic porta con se il nuovo Kernel Linux 3.16, driver open source e proprietari aggiornati, di default troviamo anche Gnome Tweak Tool utile applicazione per personalizzare Gnome Shell e gestire le varie estensioni. Tra le varie applicazioni di default troviamo anche Mozilla Firefox 33, LibreOffice 4.3.2, Rhythmbox 3.0.3, X.org 1.16.0 e Mesa 10.3.0.

    Home page

     
     
    Guida post installazione
    Abilitare i repository Partner di Canonical e aggiornare il sistema:
    Abilitare i repository Partener di Canonical permetterà di installare programmi come Skype.

    Avviare Ubuntu Software Center, quindi dalla barra dei menù selezionare Modifica -> Sorgenti software...
    Dalla scheda Altro software spuntare Partner di Canonical.
     
    Chiudere il tutto e aggiornare il sistema lanciando da terminale:
     
    sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade e confermare.

    Installare aggiornamenti:
    Gli sviluppatori di Ubuntu rilasciano quindi constanti aggiornamenti di sicurezza e mantenimento che possonno essere installati grazie al tool Aggiornamenti Software disponibile dal Menu, in alternativa basta avviare il terminale e digitare:
    sudo apt-get updatesudo apt-get upgrade Installare codec multimediali:
    Per installare i codec multimediali per riprodurre file audio e video in formato proprietario può essere utilizzato il tool ubuntu-restricted-extras il quale installerà anche font Microsoft, plugin Flash Player utili: avviare il terminale e digitare:
    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras p7zip Installare la lingua italiana:
    Per installare la lingua italiana (riferito a chi ha completato l'installazione del sistema operativo senza una connessione a internet, quindi che non ha scaricato gli aggiornamenti) lanciare da terminale:
    sudo apt-get install language-pack-it language-pack-gnome-it aspell-it myspell-it witalian Aggiungere il tasto riduci a icona (stile windows):
    Tramite dconf Editor, già presente nei software di sistema, è possibile aggungere il tasto riduci a icona in stile Windows.
    Per farlo, bisogna impostare la chiave org.gnome.shell.overrides.button-layout in:
    :minimize,maximize,close
  19. Like
    Mait reacted to Adenina in Problema facebook   
    Perché uso firefox
    Scemotto, ha detto che li ha già cancellati
  20. Like
    Mait got a reaction from Scimitar in Ubuntu GNOME 14.10   
    Ubuntu GNOME 14.10
     

     
    Lingua: Multi (Italiano incluso)

    Licenza: Open Source

    Requisiti di sistema:
    Processore da 1GHz x86 o amd64;
    1GB di RAM;
    10GB di spazio su disco;
    Supporto fisico CD/DVD o pendrive USB;
    Accesso a Internet (per effettuare gli aggiornamenti direttamente durante l’installazione).

    Descrizione:
    Ubuntu Gnome è una derivata in grado di coniugare le qualità del sistema operativo di Canonical con l'ambiente desktop Gnome Shell.
    Gli sviluppatori del progetto Ubuntu GNOME hanno introdotto alcune piccole personalizzazioni riguardanti soprattutto l'installer, l'integrazione di font Ubuntu di default nella distribuzione oltre ad includere applicazioni come Firefox, Ubuntu Software Center ecc. Ubuntu GNOME 14.10 porta con se la nuova versione 3.12 di GNOME, aggiornamento che rende ancora più stabile e completo l'ambiente desktop del piedone.
     

     
    Con Ubuntu GNOME 14.10 debuttano inoltre due nuove applicazioni di default: Gnome Weather e Gnome Maps. La prima ci consente di poter aver informazioni meteo dettagliate sulle nostre località preferite, la seconda ci consente di accedere a mappe online direttamente da una semplice ed intuitiva interfaccia grafica. Gli sviluppatori hanno inoltre lavorato molto per risolvere diversi bug riscontrati in Ubuntu GNOME 14.04, ad esempio troviamo risolti alcuni problemi con Logical Volume Manager (LVM), errori nell'installazione ecc.
     

     
    Ubuntu GNOME 14.10 Utopic porta con se il nuovo Kernel Linux 3.16, driver open source e proprietari aggiornati, di default troviamo anche Gnome Tweak Tool utile applicazione per personalizzare Gnome Shell e gestire le varie estensioni. Tra le varie applicazioni di default troviamo anche Mozilla Firefox 33, LibreOffice 4.3.2, Rhythmbox 3.0.3, X.org 1.16.0 e Mesa 10.3.0.

    Home page

     
     
    Guida post installazione
    Abilitare i repository Partner di Canonical e aggiornare il sistema:
    Abilitare i repository Partener di Canonical permetterà di installare programmi come Skype.

    Avviare Ubuntu Software Center, quindi dalla barra dei menù selezionare Modifica -> Sorgenti software...
    Dalla scheda Altro software spuntare Partner di Canonical.
     
    Chiudere il tutto e aggiornare il sistema lanciando da terminale:
     
    sudo apt-get update && sudo apt-get upgrade e confermare.

    Installare aggiornamenti:
    Gli sviluppatori di Ubuntu rilasciano quindi constanti aggiornamenti di sicurezza e mantenimento che possonno essere installati grazie al tool Aggiornamenti Software disponibile dal Menu, in alternativa basta avviare il terminale e digitare:
    sudo apt-get updatesudo apt-get upgrade Installare codec multimediali:
    Per installare i codec multimediali per riprodurre file audio e video in formato proprietario può essere utilizzato il tool ubuntu-restricted-extras il quale installerà anche font Microsoft, plugin Flash Player utili: avviare il terminale e digitare:
    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras p7zip Installare la lingua italiana:
    Per installare la lingua italiana (riferito a chi ha completato l'installazione del sistema operativo senza una connessione a internet, quindi che non ha scaricato gli aggiornamenti) lanciare da terminale:
    sudo apt-get install language-pack-it language-pack-gnome-it aspell-it myspell-it witalian Aggiungere il tasto riduci a icona (stile windows):
    Tramite dconf Editor, già presente nei software di sistema, è possibile aggungere il tasto riduci a icona in stile Windows.
    Per farlo, bisogna impostare la chiave org.gnome.shell.overrides.button-layout in:
    :minimize,maximize,close
  21. Like
    Mait got a reaction from rattlesnake200591 in elementary OS Luna   
    elementary OS Luna
     

     
     
    Lingua: Multi (Italiano incluso)

    Licenza: Open Source

    Requisiti di sistema:
    Processore da 1GHz x86 o amd64;
    512GB di RAM;
    5GB di spazio su disco;
    Supporto fisico CD/DVD o pendrive USB;
    Accesso a Internet (per effettuare gli aggiornamenti direttamente durante l’installazione).

    Descrizione:
    elementary OS è una distribuzione GNU/Linux per personal computer, basata su Ubuntu, orientata verso la semplicità, ma allo stesso tempo anche al minimalismo, anche grazie alla scarsa possibilità di personalizzazione grafica, basata sulle versioni LTS di Ubuntu Linux, delle quali utilizza i repositories, più altri specifici. Peculiarità è l'uso di un ambiente desktop appositamente creato, chiamato Pantheon, una versione modificata di GNOME 3. Presenta inoltre molte applicazioni appositamente sviluppate, come AppCenter (in sostituzione dell'Ubuntu Software Center, la cui prima versione è stata pubblicata nel 2013).
    Graficamente presenta un desktop molto simile a quello di Mac OS X, con una dock ancorata in basso, plank (il "core" sviluppato dal team di docky la futura versione 3 del loro progetto), ed una barra di stato situata di default nella parte alta dello schermo, Wingpanel.
    Come installer utilizza Ubiquity, mentre come window manager utilizza gala, una versione modificata di Mutter. Il sistema operativo può essere eseguito direttamente avviandolo in modalità Live CD (sebbene con una perdita di prestazioni), permettendo così agli utenti di provare la distribuzione ed eventualmente scovare delle incompatibilità hardware o mancanza di drivers prima di avviare il programma di installazione.

    Home page

     
     
     
    Guida post installazione

    Installare la lingua italiana:
    elementary OS 0.2 Luna viene rilasciata solo parzialmente in lingua italiana questo per ridurre le dimensioni del disco d'installazione. Per installare la lingua italiana in elemenenary OS 0.2 Luna basta accedere alle impostazioni di sistema e cliccare in Supporto Lingue o Launguage, confermando l'installazione.
    È consigliabile installare anche il pacchetto language-pack-gnome-it che consentirà di avere applicazioni in italiano, per installarlo basta avviare il terminale e digitare:
     
    sudo apt-get install language-pack-gnome-it e confermare.

    Installare aggiornamenti:
    Gli sviluppatori elementary e Ubuntu rilasciano quindi constanti aggiornamenti di sicurezza e mantenimento che possonno essere installati grazie al tool Aggiornamenti Software disponibile dal Menu, in alternativa basta avviare il terminale e digitare:
     
    sudo apt-get updatesudo apt-get upgrade Installare codec multimediali:
    Per installare i codec multimediali per riprodurre file audio e video in formato proprietario può essere utilizzato il tool ubuntu-restricted-extras il quale installerà anche font Microsoft, plugin Flash Player utili: avviare il terminale e digitare:
     
     
     
    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras Installare monitor di sistema:
    Per installare Gnome System Monito in elementary OS 0.2 Luna basta digitare da terminale:
     
     
     
    sudo apt-get install gnome-system-monitor Aggiungere il tasto riduci a icona (stile windows):
    Tramite dconf Editor, scaricabile dal Software Center di eOS, è possibile aggungere il tasto riduci a icona in stile Windows.
    Per farlo, bisogna impostare la chiave org.pantheon.desktop.gala.appearance.button-layout in:
     
    :minimize,maximize,close Installare Elementary Tweaks e aggiungere addons:
    Nuovo tool dedicato alla personalizzazione di elementary OS, basato sui Gnome Tweak Tool e Ubuntu Tweak applicazioni specifiche per Ubuntu e Gnome Shell. Attraverso Elementary Tweaks è possibile cambiare il tema, set d'icone, font ecc inoltre il tool dispone di opzioni avanzate per Plank e Slingshot oltre a fornire opzioni riguardanti le animazioni e altro ancora. Il nuovo Elementary Tweaks offre un'interfaccia sviluppata in stile minimale simile per diversi aspetti ai tool di configurazione presenti in Switchboard.
    Per installare Elementary Tweaks su elementary OS Luna:
     
     
     
    sudo apt-add-repository ppa:versable/elementary-updatesudo apt-get updatesudo apt-get install elementary-tweaks Dopo averlo installato è possibile aggiungere i seguenti componenti aggiuntivi:

    Temi:
    sudo apt-get install elementary-dark-theme elementary-plastico-theme elementary-whit-e-theme elementary-harvey-themesudo apt-get install elementary-blue-themesudo apt-get install elementary-colors-themesudo apt-get install elementary-lion-themesudo apt-get install elementary-champagne-themesudo apt-get install elementary-milk-theme Icone faenza e nitrux:
    sudo apt-get install elementary-elfaenza-icons elementary-nitrux-icons Aggiungere il cestino nella Dock Bar:
    Da terminale:
     
    gksu pantheon-files /usr/share/applications Nella finestrà che si aprirà, tasto destro, creare un nuovo file vuoto chiamato:
     
    Cestino.desktop Aprire il file appena creato, con un editor di testo, ed incollare al suo interno le seguenti stringhe:
     
    [Desktop Entry]Name=CestinoComment=Cestino per files e cartelleExec=pantheon-files trash:///Icon=user-trashTerminal=falseStartupNotify=trueType=ApplicationX-Ayatana-Desktop-Shortcuts=Empty;[Empty Shortcut Group]Name=SvuotaExec=trash-emptyTargetEnvironment=Unity Salvare il file e chiuderlo.
    Successivamente trascinare l'icona del file appena creato, sulla Dock Bar.
    Chiudere la finestra che si è aperta, tornare sul terminale e digitare:
     
    sudo apt-get install trash-cli
  22. Like
    Mait got a reaction from rattlesnake200591 in elementary OS Luna   
    elementary OS Luna
     

     
     
    Lingua: Multi (Italiano incluso)

    Licenza: Open Source

    Requisiti di sistema:
    Processore da 1GHz x86 o amd64;
    512GB di RAM;
    5GB di spazio su disco;
    Supporto fisico CD/DVD o pendrive USB;
    Accesso a Internet (per effettuare gli aggiornamenti direttamente durante l’installazione).

    Descrizione:
    elementary OS è una distribuzione GNU/Linux per personal computer, basata su Ubuntu, orientata verso la semplicità, ma allo stesso tempo anche al minimalismo, anche grazie alla scarsa possibilità di personalizzazione grafica, basata sulle versioni LTS di Ubuntu Linux, delle quali utilizza i repositories, più altri specifici. Peculiarità è l'uso di un ambiente desktop appositamente creato, chiamato Pantheon, una versione modificata di GNOME 3. Presenta inoltre molte applicazioni appositamente sviluppate, come AppCenter (in sostituzione dell'Ubuntu Software Center, la cui prima versione è stata pubblicata nel 2013).
    Graficamente presenta un desktop molto simile a quello di Mac OS X, con una dock ancorata in basso, plank (il "core" sviluppato dal team di docky la futura versione 3 del loro progetto), ed una barra di stato situata di default nella parte alta dello schermo, Wingpanel.
    Come installer utilizza Ubiquity, mentre come window manager utilizza gala, una versione modificata di Mutter. Il sistema operativo può essere eseguito direttamente avviandolo in modalità Live CD (sebbene con una perdita di prestazioni), permettendo così agli utenti di provare la distribuzione ed eventualmente scovare delle incompatibilità hardware o mancanza di drivers prima di avviare il programma di installazione.

    Home page

     
     
     
    Guida post installazione

    Installare la lingua italiana:
    elementary OS 0.2 Luna viene rilasciata solo parzialmente in lingua italiana questo per ridurre le dimensioni del disco d'installazione. Per installare la lingua italiana in elemenenary OS 0.2 Luna basta accedere alle impostazioni di sistema e cliccare in Supporto Lingue o Launguage, confermando l'installazione.
    È consigliabile installare anche il pacchetto language-pack-gnome-it che consentirà di avere applicazioni in italiano, per installarlo basta avviare il terminale e digitare:
     
    sudo apt-get install language-pack-gnome-it e confermare.

    Installare aggiornamenti:
    Gli sviluppatori elementary e Ubuntu rilasciano quindi constanti aggiornamenti di sicurezza e mantenimento che possonno essere installati grazie al tool Aggiornamenti Software disponibile dal Menu, in alternativa basta avviare il terminale e digitare:
     
    sudo apt-get updatesudo apt-get upgrade Installare codec multimediali:
    Per installare i codec multimediali per riprodurre file audio e video in formato proprietario può essere utilizzato il tool ubuntu-restricted-extras il quale installerà anche font Microsoft, plugin Flash Player utili: avviare il terminale e digitare:
     
     
     
    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras Installare monitor di sistema:
    Per installare Gnome System Monito in elementary OS 0.2 Luna basta digitare da terminale:
     
     
     
    sudo apt-get install gnome-system-monitor Aggiungere il tasto riduci a icona (stile windows):
    Tramite dconf Editor, scaricabile dal Software Center di eOS, è possibile aggungere il tasto riduci a icona in stile Windows.
    Per farlo, bisogna impostare la chiave org.pantheon.desktop.gala.appearance.button-layout in:
     
    :minimize,maximize,close Installare Elementary Tweaks e aggiungere addons:
    Nuovo tool dedicato alla personalizzazione di elementary OS, basato sui Gnome Tweak Tool e Ubuntu Tweak applicazioni specifiche per Ubuntu e Gnome Shell. Attraverso Elementary Tweaks è possibile cambiare il tema, set d'icone, font ecc inoltre il tool dispone di opzioni avanzate per Plank e Slingshot oltre a fornire opzioni riguardanti le animazioni e altro ancora. Il nuovo Elementary Tweaks offre un'interfaccia sviluppata in stile minimale simile per diversi aspetti ai tool di configurazione presenti in Switchboard.
    Per installare Elementary Tweaks su elementary OS Luna:
     
     
     
    sudo apt-add-repository ppa:versable/elementary-updatesudo apt-get updatesudo apt-get install elementary-tweaks Dopo averlo installato è possibile aggiungere i seguenti componenti aggiuntivi:

    Temi:
    sudo apt-get install elementary-dark-theme elementary-plastico-theme elementary-whit-e-theme elementary-harvey-themesudo apt-get install elementary-blue-themesudo apt-get install elementary-colors-themesudo apt-get install elementary-lion-themesudo apt-get install elementary-champagne-themesudo apt-get install elementary-milk-theme Icone faenza e nitrux:
    sudo apt-get install elementary-elfaenza-icons elementary-nitrux-icons Aggiungere il cestino nella Dock Bar:
    Da terminale:
     
    gksu pantheon-files /usr/share/applications Nella finestrà che si aprirà, tasto destro, creare un nuovo file vuoto chiamato:
     
    Cestino.desktop Aprire il file appena creato, con un editor di testo, ed incollare al suo interno le seguenti stringhe:
     
    [Desktop Entry]Name=CestinoComment=Cestino per files e cartelleExec=pantheon-files trash:///Icon=user-trashTerminal=falseStartupNotify=trueType=ApplicationX-Ayatana-Desktop-Shortcuts=Empty;[Empty Shortcut Group]Name=SvuotaExec=trash-emptyTargetEnvironment=Unity Salvare il file e chiuderlo.
    Successivamente trascinare l'icona del file appena creato, sulla Dock Bar.
    Chiudere la finestra che si è aperta, tornare sul terminale e digitare:
     
    sudo apt-get install trash-cli
  23. Like
    Mait got a reaction from rattlesnake200591 in elementary OS Luna   
    elementary OS Luna
     

     
     
    Lingua: Multi (Italiano incluso)

    Licenza: Open Source

    Requisiti di sistema:
    Processore da 1GHz x86 o amd64;
    512GB di RAM;
    5GB di spazio su disco;
    Supporto fisico CD/DVD o pendrive USB;
    Accesso a Internet (per effettuare gli aggiornamenti direttamente durante l’installazione).

    Descrizione:
    elementary OS è una distribuzione GNU/Linux per personal computer, basata su Ubuntu, orientata verso la semplicità, ma allo stesso tempo anche al minimalismo, anche grazie alla scarsa possibilità di personalizzazione grafica, basata sulle versioni LTS di Ubuntu Linux, delle quali utilizza i repositories, più altri specifici. Peculiarità è l'uso di un ambiente desktop appositamente creato, chiamato Pantheon, una versione modificata di GNOME 3. Presenta inoltre molte applicazioni appositamente sviluppate, come AppCenter (in sostituzione dell'Ubuntu Software Center, la cui prima versione è stata pubblicata nel 2013).
    Graficamente presenta un desktop molto simile a quello di Mac OS X, con una dock ancorata in basso, plank (il "core" sviluppato dal team di docky la futura versione 3 del loro progetto), ed una barra di stato situata di default nella parte alta dello schermo, Wingpanel.
    Come installer utilizza Ubiquity, mentre come window manager utilizza gala, una versione modificata di Mutter. Il sistema operativo può essere eseguito direttamente avviandolo in modalità Live CD (sebbene con una perdita di prestazioni), permettendo così agli utenti di provare la distribuzione ed eventualmente scovare delle incompatibilità hardware o mancanza di drivers prima di avviare il programma di installazione.

    Home page

     
     
     
    Guida post installazione

    Installare la lingua italiana:
    elementary OS 0.2 Luna viene rilasciata solo parzialmente in lingua italiana questo per ridurre le dimensioni del disco d'installazione. Per installare la lingua italiana in elemenenary OS 0.2 Luna basta accedere alle impostazioni di sistema e cliccare in Supporto Lingue o Launguage, confermando l'installazione.
    È consigliabile installare anche il pacchetto language-pack-gnome-it che consentirà di avere applicazioni in italiano, per installarlo basta avviare il terminale e digitare:
     
    sudo apt-get install language-pack-gnome-it e confermare.

    Installare aggiornamenti:
    Gli sviluppatori elementary e Ubuntu rilasciano quindi constanti aggiornamenti di sicurezza e mantenimento che possonno essere installati grazie al tool Aggiornamenti Software disponibile dal Menu, in alternativa basta avviare il terminale e digitare:
     
    sudo apt-get updatesudo apt-get upgrade Installare codec multimediali:
    Per installare i codec multimediali per riprodurre file audio e video in formato proprietario può essere utilizzato il tool ubuntu-restricted-extras il quale installerà anche font Microsoft, plugin Flash Player utili: avviare il terminale e digitare:
     
     
     
    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras Installare monitor di sistema:
    Per installare Gnome System Monito in elementary OS 0.2 Luna basta digitare da terminale:
     
     
     
    sudo apt-get install gnome-system-monitor Aggiungere il tasto riduci a icona (stile windows):
    Tramite dconf Editor, scaricabile dal Software Center di eOS, è possibile aggungere il tasto riduci a icona in stile Windows.
    Per farlo, bisogna impostare la chiave org.pantheon.desktop.gala.appearance.button-layout in:
     
    :minimize,maximize,close Installare Elementary Tweaks e aggiungere addons:
    Nuovo tool dedicato alla personalizzazione di elementary OS, basato sui Gnome Tweak Tool e Ubuntu Tweak applicazioni specifiche per Ubuntu e Gnome Shell. Attraverso Elementary Tweaks è possibile cambiare il tema, set d'icone, font ecc inoltre il tool dispone di opzioni avanzate per Plank e Slingshot oltre a fornire opzioni riguardanti le animazioni e altro ancora. Il nuovo Elementary Tweaks offre un'interfaccia sviluppata in stile minimale simile per diversi aspetti ai tool di configurazione presenti in Switchboard.
    Per installare Elementary Tweaks su elementary OS Luna:
     
     
     
    sudo apt-add-repository ppa:versable/elementary-updatesudo apt-get updatesudo apt-get install elementary-tweaks Dopo averlo installato è possibile aggiungere i seguenti componenti aggiuntivi:

    Temi:
    sudo apt-get install elementary-dark-theme elementary-plastico-theme elementary-whit-e-theme elementary-harvey-themesudo apt-get install elementary-blue-themesudo apt-get install elementary-colors-themesudo apt-get install elementary-lion-themesudo apt-get install elementary-champagne-themesudo apt-get install elementary-milk-theme Icone faenza e nitrux:
    sudo apt-get install elementary-elfaenza-icons elementary-nitrux-icons Aggiungere il cestino nella Dock Bar:
    Da terminale:
     
    gksu pantheon-files /usr/share/applications Nella finestrà che si aprirà, tasto destro, creare un nuovo file vuoto chiamato:
     
    Cestino.desktop Aprire il file appena creato, con un editor di testo, ed incollare al suo interno le seguenti stringhe:
     
    [Desktop Entry]Name=CestinoComment=Cestino per files e cartelleExec=pantheon-files trash:///Icon=user-trashTerminal=falseStartupNotify=trueType=ApplicationX-Ayatana-Desktop-Shortcuts=Empty;[Empty Shortcut Group]Name=SvuotaExec=trash-emptyTargetEnvironment=Unity Salvare il file e chiuderlo.
    Successivamente trascinare l'icona del file appena creato, sulla Dock Bar.
    Chiudere la finestra che si è aperta, tornare sul terminale e digitare:
     
    sudo apt-get install trash-cli
  24. Like
    Mait got a reaction from Fabi_92 in Indovina chi, NoDZF Edition! [Backup e gare passate]   
    Tema scelto: Serie tv!
    1) Uomo? Sì.
    2) Serie tv fantasy? No.
    3) Emittente televisiva HBO? No.
    4) La serie in lingua originale è ancora in corso? No.
    5) La serie ha più di 4 stagioni? Sì.
    6) La serie è Lost? No.
    7) È finita da più di 3 anni? No.
    8) Trasmessa in chiaro su italia 1? Sì.
    9) Prodotta prima del 2000? No.
    10) Ma è White Collar? LoL no, sarebbe stato il top riproporlo.
    Indizio 1: La serie tv di cui fa parte il soggetto da indovinare è stata basata su dei romanzi.
    11) Poliziesco? Sì.
    12) La serie è The Shield? No.
    13) La stanno riproponendo sulla tv in chiaro? Oddio, che io sappia no.
    14) Il personaggio da indovinare è uno di una qualsiasi forza dell'ordine? No.
    15) Serie dexter? Sì, è sempre stata in questo topic con il tuo avatar.
    Ora sotto con il soggetto.
  25. Like
    Mait got a reaction from rattlesnake200591 in elementary OS Luna   
    elementary OS Luna
     

     
     
    Lingua: Multi (Italiano incluso)

    Licenza: Open Source

    Requisiti di sistema:
    Processore da 1GHz x86 o amd64;
    512GB di RAM;
    5GB di spazio su disco;
    Supporto fisico CD/DVD o pendrive USB;
    Accesso a Internet (per effettuare gli aggiornamenti direttamente durante l’installazione).

    Descrizione:
    elementary OS è una distribuzione GNU/Linux per personal computer, basata su Ubuntu, orientata verso la semplicità, ma allo stesso tempo anche al minimalismo, anche grazie alla scarsa possibilità di personalizzazione grafica, basata sulle versioni LTS di Ubuntu Linux, delle quali utilizza i repositories, più altri specifici. Peculiarità è l'uso di un ambiente desktop appositamente creato, chiamato Pantheon, una versione modificata di GNOME 3. Presenta inoltre molte applicazioni appositamente sviluppate, come AppCenter (in sostituzione dell'Ubuntu Software Center, la cui prima versione è stata pubblicata nel 2013).
    Graficamente presenta un desktop molto simile a quello di Mac OS X, con una dock ancorata in basso, plank (il "core" sviluppato dal team di docky la futura versione 3 del loro progetto), ed una barra di stato situata di default nella parte alta dello schermo, Wingpanel.
    Come installer utilizza Ubiquity, mentre come window manager utilizza gala, una versione modificata di Mutter. Il sistema operativo può essere eseguito direttamente avviandolo in modalità Live CD (sebbene con una perdita di prestazioni), permettendo così agli utenti di provare la distribuzione ed eventualmente scovare delle incompatibilità hardware o mancanza di drivers prima di avviare il programma di installazione.

    Home page

     
     
     
    Guida post installazione

    Installare la lingua italiana:
    elementary OS 0.2 Luna viene rilasciata solo parzialmente in lingua italiana questo per ridurre le dimensioni del disco d'installazione. Per installare la lingua italiana in elemenenary OS 0.2 Luna basta accedere alle impostazioni di sistema e cliccare in Supporto Lingue o Launguage, confermando l'installazione.
    È consigliabile installare anche il pacchetto language-pack-gnome-it che consentirà di avere applicazioni in italiano, per installarlo basta avviare il terminale e digitare:
     
    sudo apt-get install language-pack-gnome-it e confermare.

    Installare aggiornamenti:
    Gli sviluppatori elementary e Ubuntu rilasciano quindi constanti aggiornamenti di sicurezza e mantenimento che possonno essere installati grazie al tool Aggiornamenti Software disponibile dal Menu, in alternativa basta avviare il terminale e digitare:
     
    sudo apt-get updatesudo apt-get upgrade Installare codec multimediali:
    Per installare i codec multimediali per riprodurre file audio e video in formato proprietario può essere utilizzato il tool ubuntu-restricted-extras il quale installerà anche font Microsoft, plugin Flash Player utili: avviare il terminale e digitare:
     
     
     
    sudo apt-get install ubuntu-restricted-extras Installare monitor di sistema:
    Per installare Gnome System Monito in elementary OS 0.2 Luna basta digitare da terminale:
     
     
     
    sudo apt-get install gnome-system-monitor Aggiungere il tasto riduci a icona (stile windows):
    Tramite dconf Editor, scaricabile dal Software Center di eOS, è possibile aggungere il tasto riduci a icona in stile Windows.
    Per farlo, bisogna impostare la chiave org.pantheon.desktop.gala.appearance.button-layout in:
     
    :minimize,maximize,close Installare Elementary Tweaks e aggiungere addons:
    Nuovo tool dedicato alla personalizzazione di elementary OS, basato sui Gnome Tweak Tool e Ubuntu Tweak applicazioni specifiche per Ubuntu e Gnome Shell. Attraverso Elementary Tweaks è possibile cambiare il tema, set d'icone, font ecc inoltre il tool dispone di opzioni avanzate per Plank e Slingshot oltre a fornire opzioni riguardanti le animazioni e altro ancora. Il nuovo Elementary Tweaks offre un'interfaccia sviluppata in stile minimale simile per diversi aspetti ai tool di configurazione presenti in Switchboard.
    Per installare Elementary Tweaks su elementary OS Luna:
     
     
     
    sudo apt-add-repository ppa:versable/elementary-updatesudo apt-get updatesudo apt-get install elementary-tweaks Dopo averlo installato è possibile aggiungere i seguenti componenti aggiuntivi:

    Temi:
    sudo apt-get install elementary-dark-theme elementary-plastico-theme elementary-whit-e-theme elementary-harvey-themesudo apt-get install elementary-blue-themesudo apt-get install elementary-colors-themesudo apt-get install elementary-lion-themesudo apt-get install elementary-champagne-themesudo apt-get install elementary-milk-theme Icone faenza e nitrux:
    sudo apt-get install elementary-elfaenza-icons elementary-nitrux-icons Aggiungere il cestino nella Dock Bar:
    Da terminale:
     
    gksu pantheon-files /usr/share/applications Nella finestrà che si aprirà, tasto destro, creare un nuovo file vuoto chiamato:
     
    Cestino.desktop Aprire il file appena creato, con un editor di testo, ed incollare al suo interno le seguenti stringhe:
     
    [Desktop Entry]Name=CestinoComment=Cestino per files e cartelleExec=pantheon-files trash:///Icon=user-trashTerminal=falseStartupNotify=trueType=ApplicationX-Ayatana-Desktop-Shortcuts=Empty;[Empty Shortcut Group]Name=SvuotaExec=trash-emptyTargetEnvironment=Unity Salvare il file e chiuderlo.
    Successivamente trascinare l'icona del file appena creato, sulla Dock Bar.
    Chiudere la finestra che si è aperta, tornare sul terminale e digitare:
     
    sudo apt-get install trash-cli
×